Puerto de la Cruz, Tenerife

Puerto de la Cruz, Tenerife

Puerto de la Cruz è il luogo dove iniziò il turismo nelle Isole Canarie. Nel 1886 infatti qui fu istituito il primo sanatorio dell’arcipelago consigliato in tutta Europa a tutte le persone dalla salute cagionevole che grazie al clima piacevole di questo luogo, potevano migliorare la loro qualità della vita.
Prima dello sviluppo di veri e propri alberghi gran parte della zona era destinata a terreni agricoli, ma al giorno d’oggi si è convertita nella principale località turistica del nord di Tenerife, senza però cedere alla tentazione di cambiare sé stessa a favore del turismo di massa e mantenendo il suo tipico carattere canario.

Il cuore pulsante di questo paesone è la zona del porto che conserva ancora intatto il vecchio molo e dove ogni mattina attraccano le barche con il pesce fresco appena pescato.
Ma questo quartiere, La Ranilla, non è solo speciale per le sue tradizioni… Nel 2014 alcune pareti che si affacciano sulla strada vennero fatte decorare da 13 artisti di fama mondiale creando quello che oggi si chiama Puerto Street Art.
Dipinti murari in vari stili, che abbracciano svariate tecniche e tematiche di ogni tipo, per creare un originale museo all’aria aperta visitabile con una passeggiata di circa un’ora e mezza.

Il centro storico di Puerto de la Cruz è così ricco di cose interessanti da vedere che per la lista completa vi rimandiamo al bellissimo sito ufficiale della località http://visitpuertodelacruz.es/. Noi ci teniamo a mettere in evidenza alcune tappe speciali che ci hanno particolarmente colpito:
• Cappella di San Telmo: fondata nel 1780, si trova in riva al mare, sul lungomare omonimo. Dedicata al patrono dei marinai, conserva un’immagine del padre domenicano San Pedro González Telmo che risale alla fine del XVIII secolo.
• Plaza de Europa: la forma di fortezza con balaustra di questa ampia piazza e i sei cannoni dei secoli XVIII e XIX vicini alla palizzata le conferiscono un aspetto maestoso.
• Casa della Reale Dogana: fondata nel 1620, si tratta di uno degli edifici più caratteristici della città. Lì vicino si trova la batteria di Santa Barbara, di cui si conservano soltanto alcune scale e il tradizionale molo dei pescatori.
• Chiesa di San Francesco: costruita nel 1599, è considerata l’edificio più antico della città. Al suo interno è inoltre possibile ammirare opere artistiche di grande valore e di svariati stili, che vanno dal XV secolo ad oggi.
• Museo archeologico: insediato in una casa signorile del XIX secolo nel quartiere marinaio di La Ranilla, il museo archeologico ospita una vasta collezione di ceramiche aborigene e resti mummificati. Ospita inoltre una varia collezione di mappe del XVII secolo e mostre tematiche su svariati aspetti storici e culturali delle isole Canarie. Ospita anche l’idolo Guanche di The Guatimac, simbolo stesso del museo.

Dopo tanto passeggiare per le viuzze del centro l’ideale spostarsi in uno dei tanti luoghi che circondano Puerto de la Cruz:
• Jardín Botánico: il Giardino d’Acclimatamento de La Orotava che fu creato per Ordine Reale del Re Carlo III nel 1788, in conseguenza alle necessità di coltivare specie provenienti dai tropici in territorio spagnolo.
• Loro Parque: nominato Miglior Parco Zoologico del mondo sul sito TripAdvisor. Un luogo magico che ospita oltre 10.000 animali esotici a rischio di estinzione, rappresentando oltre 500 specie e sottospecie di tutto il pianeta.
• Complesso Playa Jardín: composto da Playa Jardín, Playa Chica e Punta Brava. Progettato dall’artista César Manrique, queste spiagge si integrano in un bel contesto con numerosi giardini ricchi di specie vegetali endemiche, cascate e grotte.

Un’ultima menzione, ma non certo per importanza, va fatta per il le Piscine Martianez, orgoglio di Puerto de la Cruz. Sempre pensato e realizzato dal famoso artista di Lanzarote César Manrique, si tratta di un lago artificiale, con i suoi 27.000 metri cubi di acqua di mare, diverse piscine per adulti e bambini, tutte molto belle e di forma originale e una vastissima scelta tra bar e ristoranti che ne fanno uno dei più frequentati dell’isola.

Con così tante mete descritte è davvero difficile pensare alla più bella in assoluto… comunque secondo noi qui a Puerto de la Cruz imperdibile è Plaza del Charco, uno degli angoli più popolari di questo comune. Il nome deriva da una pozza di acqua di mare che si formava al suo centro. Pur essendo stata ristrutturata negli ultimi anni, conserva la vasca con una pianta di taro, ficus e alcune palme davvero impressionanti.

 

Privacy Policy

Seguici su Facebook

Iscriviti alla Newsletter