Molte volte, gironzolando per il web, mi sono imbattuto in articoli che “aspiravano” a comparare dati sul costo della vita a Tenerife paragonando i prezzi delle merci di un supermercato di una città italiana con quello dei prodotti equivalenti in un supermercato di Tenerife.  L’idea di per sè era buona, ma la realizzazione approssimativa e disinformativa perché non teneva presente il costo della vita differente di città come Milano rispetto (ad esempio) a Ravenna, delle offerte che potevano essere in corso in quel momento, dei prezzi assolutamente differenti (soprattutto sugli articoli civetta) tra una catena di supermercati e un’altra (Coop vs Lidl per citarne un paio) e delle medesime differenze rapportate alle zone o alle catene di Tenerife.

Quando fu la mia volta di cimentarmi in un articolo del genere (vedi Quanto costa Tenerife), preferii concentrarmi sui costi generali delle merci e dei servizi qui sull’isola, specificatamente nella parte Sud dove vivo, di maniera che chiunque avesse la possibilità di comparare i dati personalmente, potesse verificare i costi in essere nella zona in cui viveva e persino con il regime alimentare che seguiva. Feci infatti l’esempio di un menu giornaliero dov’erano presenti carne, affettati e dolci e questo faceva sì che l’esempio fosse ben lungi dal risparmio che avrebbe avuto chi, ad esempio, seguiva una dieta più vegetariana o dall’aggravio di costi che avrebbe avuto un ciliaco che potrebbe doversi procurare alimenti spesso d’importazione e presenti solo in negozi specializzati. Quindi, anche il mio articolo, pur essendo un notevole passo avanti rispetto agli altri, poteva solo essere esemplificativo ma circostanziale e non esaustivo.

Grazie a Dio siamo nel 2016 e qualunque domanda o esigenza, riguardo ad un qualsiasi argomento, che possano essere venute in mente a un comune mortale , trova inevitabilmente risposta o soddisfazione in Internet… basta sapere cosa cercare!!
Perché non è solo il costo del cibo, dei vestiti o degli affitti che ci interessa, ma anche le differenze economiche nel mercato immobiliare, piuttosto che in quello dei servizi e dei trasporti, come anche il tasso d’inquinamento, o il grado di criminalità.
Sarà forse per questo che Mladen Adamovic, un informatico serbo che lavorava presso la Google Irlandese, si è inventato  numbeo.com, un software che migliora e supera tutte le altre applicazioni similari e che mette a confronto dati di vario genere relativamente a qualunque parte del mondo.

comparare dati grafico diverse città

 

Comparare dati con numbeo.com

Il sistema è un po’ similare a quello usato da Wikipedia in cui sono gli utenti a partecipare formando i contenuti della famosa (e spesso contradditoria) enciclopedia online. In questo caso sono quasi 30.000 gli utenti che hanno inserito i prezzi e le informazioni relativi ai beni e servizi più disparati, a partire dal costo di una banana fino ad arrivare ai prezzi del gas, dei taxi, agli indici di criminalità, o al grado di inquinamento.

All’atto dell’inserimento di questi dati si devono specificare la città in cui sono stati rilevati e il software li confronta con i dati forniti dai maggiori siti istituzionali, di settore (ad esempio le catene di supermercati) e anche con quelli scaturiti da sondaggi specifici. Da questa massa di informazioni Numbeo estrapola i prezzi medi e li mette a paragone con i nuovi dati immessi.
Ovvio che, per stessa ammissione del creatore di questo sistema, i dati sono esemplificativi, ma da prendere con una certa cautela essendo stati inseriti da utenti normali e comunque soggetti a variazioni di mercato.

Per trarre alcune conclusioni leggendo questi dati, bisogna poi tenere in considerazione vari  elementi tra cui il numero dei familiari, la proprietà o l’affitto della casa in cui si vive, il potere di spesa e via dicendo; ma per dare ancora maggiore “spessore” a queste informazioni, i dati, a seconda del loro grado di attendibilità (cioè con minime discrepanze tra loro) vengono pubblicati con colori che vanno dal verde (praticamente esatti), al rosso (soggetti a forti variazioni), passando per il giallo e l’arancione.

Inoltre, come già detto, il sistema fornisce dati comparativi sul tasso d’inquinamento, sul gradiente di qualità della sanità, sul traffico, la criminalità, il mercato immobiliare o anche solo il costo di una vacanza. Attualmente numbeo.com riporta quasi 300.000 prezzi e coefficienti di beni, servizi e statistiche, focalizzati su più di 2000 città in tutto il mondo! Insomma, un sistema utile per avere notizie mediamente accurate su qualunque argomento, ma soprattutto comparare dati rapportandosi alla città e alla situazione in cui vivete ora.

 

Comparare dati: come usare il software

Collegandovi al sito approderete all’home page e a questa schermata:

comparare dati schermata numbeo 1

Nel rettangolo cerchiato dovete inserire Santa Cruz De Tenerife (mano a mano che scriverete vi verranno dati dei suggerimenti, attenzione che di “Santa Cruz” ne esistono diverse nel mondo!). Immediatamente cambierà la schermata e compariranno i dati generici relatici alla città selezionata.

comparare dati schermata numbeo 2

Già queste sono informazioni interessanti, ma se volete comparare dati con un’altra città del mondo, dovete inserirla nel rettangolo cerchiato di rosso. Nota bene: alcune città italiane sono scritte così come le conosciamo (ad esempio Ascoli Piceno), altre sono scritte in inglese (ad esempio Milan invece che Milano).

comparare dati schermata numbeo 3

 

Penso che vi divertirete un sacco a comparare dati nei vari settori tra la vostra città e Tenerife (dovrete inserire “Santa Cruz de Tenerife”) e magari vi farete un’idea più precisa su cosa potreste aspettarvi (a grandi linee) in caso decideste di trasferirvi!!! 😉

Hasta pronto!

 

 

 

 

Commenta anche tu!